Fai da te: #1 - il profuma-ambienti

Oggi vi parlerò di una cosa che ogni donna DEVE fare almeno una volta nella vita: le decorazioni per la casa fai da te. Come direbbero gli americani, il  DIY (Do It Yourself) è considerata un'arte, e può decisamente fare miracoli in una casa. L'appartamento in cui abito con mio marito Max ha un arredamento molto moderno e lineare, a rischio di essere minimal, e qualsiasi oggetto o suppellettile risulta di grande impatto.
In questo post vi parlerò di un tentativo particolarmente riuscito di creare un profumatore per ambienti naturale (cioè che non causi allergie al marito) ma che possa in qualche modo fare arredamento.


Per prima cosa vi serve un barattolo di vetro. Se non sapete dove cercarne uno, riciclate quelli della salsa o dei sottaceti, che dopo una bella lavata o un giro in lavastoviglie diventerà perfetto.


Vi serviranno delle scorze di arancia: una volta essiccate diventeranno molto profumate! Potete metterle sui caloriferi o buttarle nel camino o nella stufa, se ne avete uno, oppure conservarle in un sacchetto di garza. Il profumo è assicurato.


Io ho aggiunto un guscio di noce intero. Se volete mescolare, come ho fatto io, le scorze ai petali, i gusci di noce possono essere utili per separarli, e non mescolare eventuali gocce di umidità.


Come vi ho anticipato, ho aggiunto i petali di una rosa. Questa è quella che mio marito Max mi ha regalato per san Valentino, e che io ho lasciato essiccare.


Ed ecco che fare: riducete le scorze in pezzi piccoli e sistematele sul fondo del barattolo asciutto.


Scartate le parti scure e quelle che vi sembrano marcite. Se vi sembrano marcite probabilmente lo sono...


Aggiungete i gusci di noce. Se avete dei bimbi potete trasformarle in barchette: basta un goccio di colla o plastilina per fissare uno stuzzicadenti, e infilzatevi un pezzo di carta. Lo faceva mio padre con me e l'ho fatto io con mio fratello.


Staccate tutti i petali e lasciateli ad asciugare.


Inserite i petali nel barattolo con delicatezza, per non schiacciarli. 


Ora potete scegliere dove mettere il vostro nuovo profumatore: potete metterlo su un calorifero, o sopra una qualche fonte di calore. Emanerà un ottimo profumo!


Oppure, come ho fatto io, potete inserirlo in un centrotavola: nel mio ci sono candele diverse, piccole zucche ornamentali e qualche fiorellino di plastica (io odio i fiori di plastica, ma se ne trovo di belli conservo quelli piccolini che si mettono come decorazione sui pacchetti).


Ed ecco fatto il profuma-ambienti naturale fatto da voi! Io ho usato poche scorze e pochi petali, ma potete fare diversi strati e aumentare di molto le dosi, oppure crearne una versione in miniatura in un barattolo più piccolo. Mia madre, per esempio, colleziona conchiglie, sabbie esotiche e sassi di minerali curiosi: lei avrebbe sicuramente creato uno strato di sassi, uno o due di sabbia bene asciutta, uno di conchiglie, e poi avrebbe aggiunto i fiori. Valutate anche l'effetto che volete dare: io ho optato per una versione autunnale, mentre le sabbie ne creerebbero una estiva molto bella. Tutto sta alla vostra fantasia, perciò buon divertimento!

Post popolari in questo blog

Scary Party: #2 ragnetti felici

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta