La dura vita della casalinga (come no): #6 estate sul balcone

Il caldo mi fa proprio passare la voglia di fare i lavori di casa. Così, questa mattina, approfittando della mattinata libera, ho dormito fino a tardi e fatto una lauta colazione sul terrazzo (diciamo più balconcino) con il mio immancabile the verde (che fa tanto bene, e se come me vi abituerete a berlo tutti i giorni poi non potrete più farne a meno, anche senza lo zucchero), le mie adorate brioches con il cioccolato (ho una forte dipendenza da cioccolato fondente, fin da piccola, e non ho intenzione di liberarmene), noci e spremuta di limone (non sto a ripetervi per la cinquantesima volta i benefici del limone e nemmeno quelli delle noci), il tutto corredato dal bonus di biscottini e nutella. Dopo essermi viziata per bene ho iniziato la mia giornata lavorando un po', per cui ho abbandonato i resti della colazione sul balcone fino alle tre del pomeriggio... a quel punto il sole e il senso di colpa erano troppo forti...


Più tardi, finito di scrivere il mio articolo per il giornale, mi sono piazzata di nuovo fuori, stavolta sulla cassapanca, sempre con il mio limone e le mie noci, e un libro (non voglio dire un buon libro, ma con questo caldo ho bisogno di letture "da ombrellone", per cui mi sono data per un po' ai fantasy per adulti di Kresley Cole, che mi ha sinceramente fatto dimenticare 50 sfumature, classico libro da ombrellone "che più ombrellone non si può"). Sono sempre contenta di godermi il balcone, perché sono cresciuta con una mamma con un gigantesco pollice verde e un bel balcone sempre fiorito, ma soprattutto abbastanza grande da essere vivibile in mille modi, dal giardinaggio al pranzo fuori, alla serata al fresco fino all'abbronzatura. Quindi ho aperto il mio immancabile catalogo Ikea e mi sono data da fare per trovare un bel set con tavolino e due sedie di legno, una cassapanca contenitore (troppo utile per metterci i vasi vuoti e la terra del bosco), il tutto ovviamente verniciato a dovere con un bell'impregnante scuro (mai evitare l'impregnante! è necessario, che vi piaccia o no, per non far rovinare i vostri bellissimi mobili dalle cattivissime intemperie), e decorato con dei bei cuscini colorati (da esterno, occhio!).


Ho perfino occupato la parte superiore del gigantesco motore del climatizzatore: una bella lanterna, zucche decorative reduci da halloween, annaffiatoi e i germogli di limone "work in progress".

Post popolari in questo blog

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta

Roba beauty: creme solari 2017

Dal feshuissimo blog: #32 gonna!