In da kitchen #6 : muffin con gocce di cioccolato

Uno dei miei cavalli di battaglia sono i muffin con le gocce di cioccolato: mi fanno impazzire!
Ecco cosa vi serve per farli:


In primis vi consiglio di comprare una bella teglia per muffin, che viene buona per fare un sacco di cose. Io ne ho una antiaderente e un paio in silicone.

Poi preparatevi:
220 grammi di farina
100 grammi di burro
120 grammi di zucchero (bianco o di canna cambia poco)
2 uova sbattute
1 tazza di latte (se non avete un misuratore in tazze vi consiglio questo di Ikea)
2 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale


Fate il burro a pezzettini e mescolatelo con lo zucchero fino a farne una crema (o finché non vi stufate di mescolare, che più o meno è la stessa cosa)


Quando arriverete a una buona via di mezzo mollate il cucchiaio e prendete la frusta elettrica: oltre a fare zero fatica, romperà tutti i grumi.


Sbattete le uova a parte e aggiungetele al composto. Se non avete la possibilità di tenere delle galline, o non conoscete nessuno a cui scroccare uova ruspanti, tenete d'occhio il supermercato: si sta diffondendo sempre più l'abitudine di vendere le uova sciolte, prodotte in zona, che potete scegliervi da soli. Io lo faccio sempre, quando non riesco a farmene dare un po' dai miei zii che hanno un bel pollaio di galline grasse, felici e ben nutrite.


Aggiungete la famosa tazza di latte e continuate a mescolare. A questo punto, se avete del limone che vi avanza, potete dare una grattatina alla scorza nell'impasto (a me non piace molto, ma va a gusti)



Aggiungete le polveri e mescolate finché l'impasto non sarà uniforme (ovviamente)


A questo punto aggiungete i pezzi di cioccolato: se avete a disposizione le gocce da pasticceria buon per voi, io invece sfrutto quello che avanza nel frigo (avanzi dell'uovo di pasqua compresi), lo trito alla buona e lo butto nell'impasto.


A questo punto imburrate per bene la teglia (ovviamente se usate la teglia di silicone non serve). Intanto preriscaldate il forno, statico mi raccomando, a 180 gradi. Il forno statico è importante: se avete l'impostazione ventilata, non lieviterà nulla! Si tratta banalmente di una questione di umidità, quindi mettete da parte il libro di alchimia.


Riempite la teglia, indicativamente per due terzi degli stampi (oppure un pochino di più se volete i classici muffin "a fungo")



Schiaffate i muffin a metà forno per circa 25 minuti. Passati i 25 minuti, senza aprire il forno, decidete se sono abbastanza dorati e valutate se lasciarli lì ancora per 5 minuti. Quando vi sembreranno cotti spegnete il forno, ma non apritelo finché non saranno passati almeno 40 minuti dall'infornata, altrimenti si afflosceranno irrimediabilmente. In teoria se l'impasto è fatto bene non dovrebbe succedere, ma non si può mai sapere!

Dunque, dopo che li avete provati, che ne pensate dei miei muffin?

Post popolari in questo blog

Scary Party: #2 ragnetti felici

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta