insta-puzzle: marzo 2015


Marzo per me ha sempre segnato la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Anche se fa ancora freddo non si ha più voglia di coprirsi.

Iniziamo la raccolta delle instafoto del mese. Iniziamo dagli eventi:


A fine febbraio, con una settimana di ritardo e a quaresima iniziata, c'è stata la classica sfilata di carnevale sui viali. Io ero la felicissima responsabile del gruppo dell'Oratorio, al solito il più indisciplinato. Il tema, proposto dal don, era "Messico e nuvole", e il mitico Oliviero ha messo insieme un carro bellissimo con donnine sexy e fiumi di tequila... il tutto approvato dal prete, s'intende! A sfilare c'erano tantissimi bambini con i loro genitori, e qualche adulto, tutti vestiti con coloratissimi poncho e sombreri di paglia. Imperdibile.



Il primo giorno di marzo invece c'è stata una bellissima festa rionale, la sagra del pane Meliga, con ottimo cibo, animazione del gruppo folkloristico e la macinatura della farina. In pratica era come dare il benvenuto alla primavera sull'aia.


Passiamo al cibo. Un venerdì, complice un sacchetto di vecchie patate avanzate, ho pensato bene di fare un bel piattone di patatine fritte come le fa mia nonna, cioè tagliate sottili a chips e fritte fino a diventare belle croccanti. Il sapore vale l'odore di frittura che impregna la casa per i due giorni seguenti...



Ecco poi due pranzetti fatti in giornate davvero diverse l'una dall'altra: il primo sanissimo pranzo è composto da ravioli ai funghi, insalata e bresaola. La seconda foto invece è quella di una merenda golosissima fatta in un pomeriggio libero: pop corn al burro, limonata e fragole fresche, le prime della stagione.


Vi presento poi i ragazzi del corso animatori. In Oratorio prepariamo i futuri animatori con degli incontri specifici tenuti da esperti in materia. Nella prima foto il mio vecchio amico (ed ex vicino di casa) Teo spiega ai ragazzi come organizzare e gestire una attività di gioco. Nella seconda i due post-it tristi dell'incontro seguente, sulle difficoltà di gestire le risorse.


In un locale di Vercelli (qui il loro sito) ho trovato questo pannello con il testo della canzone Napule è di Pino Daniele. Pur non essendo una sua fan, trovo che abbia un testo bellissimo, pieno di amore per una città davvero splendida.


L'8 marzo io e Max siamo stati a cena a casa di amici. La padrona di casa ha voluto donare a noi donne, che la sosteniamo sempre e che sacrifichiamo volentieri la possibilità di stare tranquille a tavola per correre dietro al suo splendido e pestifero bambino, un rametto di mimosa. Uomini! Ricordate che noi siamo meglio di voi, alla faccia della parità dei sessi.


Questo mese mi sono tagliata i capelli: ormai non riesco a sopportare che crescano, nonostante per anni li abbia portati lunghissimi... comunque ho scelto di nuovo questo taglio cortissimo da maschiaccio, e sono davvero soddisfatta :)





Questo mese abbiamo fatto una replica del Cyrano deBergerac a Domodossola: è una città bellissima in cui non andavo da anni, e il teatro è piccolo ma molto carino e ben attrezzato. La serata ovviamente ha portato le solite foto assurde di cose strane: lo spumante Sergio, nella prima foto, mi ha subito fatto ridere per l'omonimia con mio fratello, anche lui gran bevitore. La maggior stranezza era la vecchia sedia imbottita appoggiata sopra un bidet in bagno: abbastanza assurdo da riderci su! Al termine dello spettacolo abbiamo pasteggiato con un'ottima torta portata da una nostra ospite, che ovviamente abbiamo appoggiato sulla botte di scena, che durante lo spettacolo serve da appoggio per mille cose: un fiasco, maschere veneziane, lettere, mappe militari, pane e salame... insomma, è sempre il posto perfetto per mangiarci sopra! A conclusione della serata ci siamo rifugiati in una pizzeria napoletana, dove il mitico Jack ha bellamente usato un bronzo come appendino per cappello e palandrana...


In conclusione l'outfit "country-chic" per una cena tra  amici: jeans Mangoscarpe e giacca di Pimkie, camicia Romwe e collana presa a NY. Adoro questa camicia perché ha l'aspetto della classica camicia a quadri mescolata a un taglio più elegante e particolare.

E con questa raccolta si chiude il mese di aprile, con i suoi fiori di pesco, e si apre il mese di aprile, con il sole e il primo caldo!

Post popolari in questo blog

Scary Party: #2 ragnetti felici

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta