In da kitchen #4: torta al cacao

Avete fame? Volete far colpo su parenti e amici? Ecco la torta che fa per voi! La mia personale ricetta della Torta al cioccolato!
Innanzitutto vi serve un bel grembiule: questo è il mio, e ha perfino una storia. Mia madre lo cucì per mia nonna e quando mi sono sposata è venuto via con me. D'altra parte in famiglia sono sempre stata io la pasticcera!


La ricetta che leggete in questo post è una mia versione di quella presente su questo libro di ricette natalizie: Le Ricette delle Feste, De Agostini, 1996


In particolare a pagina 59 trovate la ricetta della ciambella al cioccolato, che io utilizzo con qualche modifica per preparare la torta.


Ecco qui gli ingredienti: 
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero (consiglio quello di canna)
60 gr di cacao amaro (in alternativa potete usare il nesquik, ma mettete 10 gr in meno di zucchero)
2 dl di latte (alias un bicchiere)
120 gr di burro
2 uova
una bustina di lievito per dolci (in alternativa, 1/2 cucchiaio di bicarbonato, che però vi sconsiglio perché potrebbe avere un retrogusto amarognolo)

Se volete decorarla potete usare circa 100 gr di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria.


Un'idea per rendere particolare l'impasto è utilizzare dei biscotti: prendete il fondo di biscotti rotti che trovate nella biscottiera o nel sacchetto in cui li conservate e passateli al tritatutto.


In alternativa potete usare una banana da mettere nell'impasto prima di infornare, oppure delle mandorle intere. Molto particolare la versione con pezzi di arancia, ovviamente pelata a vivo. Se usate molti biscotti, come ho fatto io, aggiungete un uovo e 100 ml di latte.


Pesate il burro e fondetelo a fuoco molto basso in un padellino d'acciaio


Quando è quasi del tutto fuso spegnete il fuoco e lasciatelo dov'è. Farà tutto da solo.


Pesate la farina e aggiungete le polveri. 


Aggiungete le uova e il burro. Consiglione: misurate il latte e versatelo nel padellino in cui avete sciolto il burro. Sarà ancora caldo, e servirà a intiepidire il latte quanto basta.


Mescolate gli ingredienti con un cucchiaio di legno, oppure con una frusta elettrica: perché fare fatica se si può ottenere un risultato più omogeneo?


A questo punto aggiungete i biscotti e mescolate. In alternativa aggiungete le mandorle o la frutta, come preferite.


L'impasto finale sarà fluido e uniforme.


Imburrate e infarinate una teglia di circa 26 cm.


Versate l'impasto nella teglia aiutandovi con una "marisa" ovvero la spatola da pasticceria. Vi consiglio di usarne una in silicone, perché vi permette di non sprecare neanche un grammo di impasto.


Prima di infornare sbattete leggermente la teglia su un piano. Date dei piccoli colpetti, che serviranno a eliminare le bolle d'aria.


Mettete in forno l'impasto: il forno deve essere statico, altrimenti la torta non lievita, a 180 gradi, e dovete preriscaldarlo per circa 10 minuti prima di infornare. Mettete la teglia all'incirca a metà del forno, e lasciate cuocere per 50 minuti senza aprire il forno (non fatelo, altrimenti si affloscia). Terminati i 50 minuti spegnete il forno e aspettate ancora qualche minuto prima di aprirlo. Lasciate la torta nel forno ancora un po', diciamo una ventina di minuti, e poi toglietela. Tranquilli, la torta non si brucerà!

La torta risultante sarà bella gonfia e pronta da mangiare! Se volete potete ricoprirla con il cioccolato, con la glassa, oppure lasciarla com'è.

Che ne pensate di questa torta? Vi è venuta fame?

Post popolari in questo blog

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta

Roba beauty: creme solari 2017

Dal feshuissimo blog: #32 gonna!