Lovely garden: piante in crescita - edizione di maggio


Con l'esplosione della primavera il balcone è impazzito e si sta riempiendo di piante e germogli in crescita! Il primo strano germoglio è il nuovo esperimento di Max: un mango. Ovviamente non avremo mai posto per un albero di mango sulla povera fioriera del nostro balcone, ma finché sarà una pianta piccolina può rimanere con noi. Dopo, magari, lo doneremo a qualche amico con un giardino. Creare un germoglio di mango non è difficile: mangiate un mango, aprite il nocciolo e mettete il seme all'interno in un foglio di carta da cucina umido, ponete il tutto in un sacchetto di plastica da freezer, gonfiatelo come un palloncino e lasciatelo un paio di settimane vicino a una finestra. Passate due settimane circa, aprite il fagotto e guardate il seme: se ha germogliato e non c'è muffa, potrete metterlo in un vasetto e piazzarlo sul balcone per vederlo crescere.


In un angolo della fioriera c'è poi un insieme di vari germogli: margherite gialle con al centro il primo germoglio di un bulbo di peonia. Le margherite vengono da un mazzo comprato qualche settimana fa al mercato: morti i fiori recisi si erano creati alcuni germogli sul fondo dei rami, così ho deciso di seppellirli nel terriccio, e questo è il risultato! Ora spero che margherite e peonia non si soffochino a vicenda: chi vivrà vedrà!


Vicino al timo ho piazzato queste simil-calendule (come si chiamano esattamente? bella domanda)... in ogni caso stanno attecchendo bene e hanno già creato una nuova piantina e boccioli di nuovi fiori.


Dopo l'inverno ho potato la pianta di lavanda più anziana, ormai secca, per lasciare respiro alla pianta nuova piantata l'anno scorso, e che ora sta iniziando la fioritura. Promette bene.


All'interno l'orchidea più anziana, giunta al termine della sua seconda fioritura e con ancora un bel ramo verde, ha iniziato a buttar fuori una nuova fogliolina. Bravissima Orchidea! Il prossimo step sarà rinvasare tutte e tre le orchidee, che si sono ormai mangiate tutto il terriccio e iniziano a stare piuttosto strette nei vasi. Tutto ovviamente secondo i loro tempi: se cresce una nuova foglia, ha ovviamente la priorità.


Sul balconcino della camera, che prende sole al mattino fino a metà pomeriggio, io e Max abbiamo deciso di piazzare il secondo esperimento dell'anno: una grande cassetta lunga e stretta con lampone e mirtillo. L'obbiettivo è poter spostare una delle due, il prossimo anno, in una seconda cassetta, per dare più spazio a entrambe quando saranno cresciute.In poche settimane queste due piante sono praticamente "esplose", soprattutto il lampone, che fa frutti prima. Li farà? Lo spero!


Queste sono solo alcune delle nostre piante: entrambi siamo cresciuti in famiglie con un forte pollice verde, e adoriamo avere piante che crescono, verdi, e che fanno fiori o frutti e che possiamo usare anche per cucinare (come il timo o il limone, quando sarà abbastanza grande). Personalmente mi affascina tantissimo come una pianta cresce in silenzio durante l'inverno per poi aprirsi all'improvviso in primavera, come la pioggia estiva dia vita alle piante mentre io vorrei solo stare sotto le coperte. Viva la natura!

Post popolari in questo blog

Fai da Te: #2 - Aggiustiamo la collana rotta

Roba beauty: creme solari 2017

Dal feshuissimo blog: #32 gonna!